Artisti

10 artisti locali, con stili e formazioni completamente diversi tra loro, hanno accettato di allestire ciascuno una camera dell’HOTEL NOËL, dando vita a 10 piccoli mondi unici. Mondi che sono fonte di ispirazione, intrattenimento, riflessione, relax, entusiasmo, che, a volte, si manifestano tutti insieme.

A.C. Kupper

A.C. Kupper è grafico, fotografo, musicista, gallerista, detentore del Gran Premio svizzero di design, nonché un personaggio noto e sempre proattivo nel panorama culturale zurighese, che riesce a creare ponti tra sottocultura e civiltà progredita.

Benjamin Solt

Le opere di Benjamin Solt si muovono in un’interazione tra immagini e oggetti. Protagonista è il tema delle immagini e della loro trasformazione in oggetti. Alla base la raffigurazione di geometrie e la loro successiva materializzazione. Attraverso determinati interventi, si scandagliano le possibilità compositive, si tagliano, sottraggono, fondono, riordinano e aggregano volumi. I lavori di Benjamin Solt comprendono oggetti da parete e a posa libera, installazioni e dipinti.

Corso Bertozzi

L’artista zurighese Corso Bertozzi è a suo agio sia davanti a una tela con colori acrilici sia davanti al muro di una casa con bombolette spray e pennelli. La sua produzione si concentra sempre sull’adattarsi al luogo da trasformare, allo spazio a disposizione e alle relative strutture. Forme grafiche lineari ed elementi di design adattati al contesto presi in prestito dall’arte urbana contemporanea caratterizzano le sue opere, che spaziano da piccoli dipinti in formato cartolina a pitture murali da 300 metri quadrati.

Husmann/Tschaeni

Mira Tschaeni e Michael Husmann Tschaeni sono una duo di artisti svizzeri che opera in tutto il mondo. I loro lavori spaziano tra varie discipline, tra cui pittura, mixed media, installazioni, video e performance. I due artisti creano mondi surreali mescolando elementi concreti e scenari onirici mediante un ventaglio cromatico inconfondibile. Le loro opere sottolineano la mostruosa fantasia di cui sono dotati, dalla quale nascono universi pregni di energia positiva, sempre combinati con un tocco di celata oscurità ultraterrena.

Martina von Meyenburg

I racconti di oggetti e cose trovati sono alla base delle indagini scultoree di Martina von Meyenburg. In veste di collezionista e curatrice di tracce associative e caratteristiche intuitive di oggetti e della loro vita passata, vuole capire quanto determinati tipi di rappresentazioni, combinazioni e manipolazioni di materiali possano modificare il nostro rapporto con i dati e le informazioni presentati. Nel suo lavoro, che comprende vari supporti, quali sculture, installazioni, carta e fotografie, l’artista mette in moto, con un approccio giocoso, gli aspetti surreali e intuitivi delle sue opere.

Matthias Gubler

Matthias Gubler ha lavorato per anni come VJ su scala internazionale. Oggi opera come artista video e concettuale, nonché come designer freelance a Zurigo. I suoi lavori si contraddistinguono per la loro precisione formale. Facilmente accessibili, i suoi videocollage fondono contenuti, forme e ritmo. Il confronto con situazioni quotidiane o temi politici trova espressione in dipinti oltremodo spiritosi, a tratti sarcastici e sempre molto estetici.

Myriam Gämperli

Nelle sue illustrazioni e rappresentazioni, Myriam Gämperli crea immagini che reinterpretano forme e contenuti, dissociandosi da qualsivoglia convenzione e costrizione. Combinando in maniera incisiva e innovativa elementi noti e inaspettati, elabora alla maniera dadaistica temi attuali rilevanti, trasformandoli in collage profondi, ma sempre spiritosi.

schoenstaub

Grazie ai suoi straordinari design, schoenstaub incontra grandissimi consensi in tutto il mondo. Dietro il progetto si nasconde Nadja Stäubli, che, con il nome schoenstaub, fonde la propria passione per l’arte e il design. Ormai, l’assortimento di tappeti è stato ampliato da prodotti lifestyle per tutta la zona giorno, sempre fedeli al motto “The journey begins at home”. Oltre alla sua attività di designer, Nadja Stäubli lavora come fotografa e DJ.

Sebastian Utzni

Collezionista di storie e narratore, Sebastian Utzni, attivo su scala internazionale, crea opere che toccano e trascendono varie discipline. “Credo che probabilmente tutto sia collegato”, spiega. Con la sua stanza al Glockenhof Zürich, fonde i corpi celesti sole, luna e stelle presi in prestito dalle bandiere di diverse nazioni, creando un’atmosfera liricamente politica.

Yehteh

Philipp Dornbierer è un illustratore freelance di Zurigo, conosciuto con l’alias Yehteh, un nome d’arte che deriva dalla grafia originale di Yeti. Da sempre, creature fantastiche come quella delle montagne dell’Himalaya e figure spettrali sono le sue fonti d’ispirazione e influenzano tanto le sue opere attuali quanto le sue sperimentazioni con la serigrafia. Le sue illustrazioni colpiscono per l’uso di una palette di colori limitata, ma estremamente espressiva. La leggerezza e il minimalismo dei suoi lavori consentono all’idea di mantenere il ruolo da protagonista. Come illustratore, Yehteh annovera tra i suoi clienti anche il New York Times e Google.

NATALE A ZURIGO

di

SULLA MAPPA